I conti deposito per aziende sono realmente convenienti ?

Non tutte le banche offrono questa tipologia di conto deposito, infatti, attualmente è possibile aprirlo presso due sole banche:

Classifica aggiornata a Febbraio 2017

Banca Conto Tassi vincolati
Tasso Base
Conto deposito Business CheBanca 12 mesi 0,40%
– 6 mesi: 0,30%
– 3 mesi: 0,20%
0,10%

Soggetti che possono aprire un conto deposito per imprese

I documenti necessari per aprire un conto deposito aziendale variano a seconda del soggetto interessato. Potrebbero essere i seguenti: Certificato partita IVA, Atto costitutivo, Visura camerale, Statuto e così via.

Il conto deposito per imprese può essere aperto dai seguenti soggetti:

  • Soggetti con partita iva – Professionista o Studio Associato
  • Impresa individuale
  • Società di persone o Società di Capitali – (Sas, Snc, Srl, Spa, ecc.)
  • Parrocchia
  • Condomimio
  • Associazione – Fondazione – Onlus
  • Consorzio esterno

Vantaggi del conto deposito per aziende

Il funzionamento e le condizioni sono le stesse del conto dedicato alle persone fisiche, pertanto, nessuna spesa di gestione e ottimi tassi di interesse.
Spese di apertura, chiusura, trasferimenti e gestione sono a carico della banca.
In più, i tassi di interesse consentono di ottenere un’ottima remunerazione della liquidità in eccesso.

Unico “problema” riguarda la tassazione !

Se il conto di deposito è intestato ad una società (es. S.r.l.), gli interessi maturati, soggetti ad una ritenuta del 26%, dovranno scontare l’imposta sul reddito delle società (e quindi IRES al 27,50% ed IRAP dal 3,90% al 4,82%, dati rilevati alla data di oggi).

Pertanto, la ritenuta del 26% è a titolo di acconto, e la differenza dovrà essere versata in sede di dichiarazione dei redditi.

In base al tipo di azienda e al tipo di attività esercitata è consigliabile valutare con il proprio commercialista la migliore strategia di impiego della liquidità in eccesso.

Rendimax per aziende

Tra le proposte 2016 merita una menzione il conto deposito Rendimax per aziende: il rendimento per le partite vincolate raggiunge il 2,60%, mentre per il deposito libero offre lo 0,75%.

Il conto può essere aperto mediante due canali:

  • Online: bisognerà quindi compilare il modulo online e stampare la relativa documentazione;
  • Contattando il numero verde all’ 800.522.122.

In entrambi i casi per completare l’apertura si verrà contattati da un consulente di Banca Ifis per effettuare il riconoscimento e porre la firma sul contratto.

Altri articoli: Cash Park Fineco

Ultimo aggiornamento: 24 febbraio, 2017

Pubblicato da

12 Opinioni su “Conto deposito per aziende | Attenzione alla tassazione !”

  1. gerry ha detto:

    Volevo chiederti a riguardo delle tassazioni x aziende come funziona aiutandomi con esempio pratico
    esempio azienda tipo srl investo eur 30k con banca ifis a 12 mesi prodotto like 4,25% cosa guadagno al netto delle tasse e ritenute?
    Grazie x l’ottimo servizio offerto

  2. Sara - Contodeposito.org ha detto:

    Salve Gerry,
    gli interessi maturati in un conto deposito devono scontare IRES ed IRAP, quindi attualmente si supera il 20%.
    Grazie per l’apprezzamento !

  3. stefano tarantini ha detto:

    buonasera, la stessa cosa succederebbe se fossero interessi maturati dal normale conto corrente o si ha una tassazione differente? buon lavoro

  4. Sara - Contodeposito.org ha detto:

    Salve Stefano,
    la tassazione di un conto deposito e di un conto corrente bancario sono state portate allo stesso livello a partire da Gennaio 2012 (20% per entrambe i prodotti).
    Discorso a parte merita l’imposta di bollo. Tra gli ultimi articoli inseriti si parla anche di questo aspetto, considerando che l’applicazione o meno di tale imposizione potrebbe incidere pesantemente sul rendimento effettivo di un conto deposito.

  5. Gianfranco ha detto:

    Il bollo su attività finanziarie all’estero si applica anche alle società???

  6. Amministratore ha detto:

    Salve Gianfranco,
    in questo sito cerchiamo di fornire informazioni sul mondo dei conti deposito.

  7. Massimo ha detto:

    Salve, nel caso di una società semplice agricola gli interessi maturati sul conto deposito che tassazione ricevono?
    grazie

  8. Amministratore ha detto:

    Salve Massimo,
    la tassazione è sempre del 20% a titolo di acconto.

  9. filippo ha detto:

    Salve,
    nel caso di una ditta individuale la tassazione di un conto deposito è invece equivalente a quella di un privato?
    grazie mille

  10. Amministratore ha detto:

    Salve Filippo,
    il principio generale per chi ha un’attività è che gli interessi maturati costituiscono un ricavo e quindi sono assoggettati alla relativa tassazione.
    In ogni caso è bene consultare sempre il proprio commercialista.

  11. F.O.R.A.R.T. fe ha detto:

    Domanda: ci sono conti deposito detassati/agevolati per le no-profit ?

    Grazie !

  12. Stefano ha detto:

    vorrei aprire un conto corrente intestato alla ditta per poter effettuare i bonifici dei stipendi ai dipendenti. Verrà alimentato con versamento di assegni e con bonifici da altri istituti di credito. vorrei conoscere la tempistica di pagamento dei bonifici o meglio se vengono elaborati velocemente.
    inoltre vorrei informazioni su eventuali pignoramenti da parte di terzi come vengo gestiti. grazie mille

Lascia un Commento