Aprire un conto deposito all’estero

L’apertura di conti deposito esteri per chi risiede in Italia è una possibilità che può essere valutata con attenzione, in considerazione del fatto che l’attuale offerta di conti deposito si estende oltre i confini italiani.

Le grandi banche nazionali, avendo rilevanti partecipazioni in banche estere, possono offrire ai propri clienti i conti deposito in euro delle banche estere controllate, caratterizzati per condizioni di tasso particolarmente vantaggiose.
In questa ipotesi, inoltre, il conto deposito estero presenterà i seguenti vantaggi:

  • Nessun rischio di cambio: essendo un conto deposito in euro
  • Ottimi rendimenti: tassi che normalmente superano il 3% netto
  • Garanzia europea: copertura di 100.000 euro per depositante, garantita dal F.I.T.D. (Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi)

Aspetto fiscale

Segnalazioni banca italiana
Chi decide di aprire un conto deposito all’estero deve fare i conti con l’Agenzia delle Entrate che, con la circolare n. 45/E del 13/09/2010, ha precisato che sarà compito della banca italiana fare le segnalazioni antiriciclaggio e valutarie, nel momento in cui effettuerà i versamenti all’estero per conto del cliente intestatario del conto.

Dichiarazione dei redditi

Il titolare del conto deposito estero (quindi ad esempio un conto deposito tedesco o inglese) deve indicare nel quadro RW del modello Unico l’importo dei depositi trasferiti all’estero e il saldo del conto a fine anno, se superiore a 10.000,00 euro.
Allo stesso modo, il contribuente dovrà segnalare il trasferimento dall’estero all’Italia di importi superiori a 10.000,00 euro.

Tassazione interessi
La ritenuta fiscale sugli interessi maturati all’estero è la stessa di quella italiana, dunque, oggi è necessario indicare nel quadro RM del modello Unico il 20%.

Per approfondire questo argomento ti consiglio di leggere conto deposito in dollari: purtroppo molte volte gli investitori non hanno informazioni dettagliate sui costi reali di questi prodotti che inevitabilmente vanno a depauperare i possibili profitti a scadenza, investendo così in modo errato.

Conti deposito europei – Elenco e classifica aggiornati a Febbraio 2014

Banca Nazione
Conto Deposito
Interessi 12 mesi
Interessi 24 mesi
Tasso base
Banca Espirito Santo Portogallo
Deposito BES
2,50%
n.d.
0,50%
Banco Pichincha Spagna
Depósito a 12 meses
2,40%
n.d.
1,00%
My Community Bank Inghilterra
Year Fixed Term Deposit
2,15%
2,25%
1,00%
First Save Inghilterra
Fixed Term Deposit
2,00%
2,35%
1,00%
Crédit Municipal de Paris Francia
Compte à terme Solidarité
2,00%
2,30%
1,70%
Islamic Bank of British Inghilterra
Fixed Term Deposit
1,90%
2,30%
1,00%
VTB Direct Francia
Le compte à terme VTB Direct
1,90%
2,10%
1,00%
ING Di.Ba. Germania
Direkt-Depot
1,00%
n.d.
0,80%

Ultimo aggiornamento: 14 gennaio, 2015

Pubblicato da

Un Commento su “Conti deposito esteri – Apertura e opinioni, sono sicuri ?”

  1. Fulvio ha detto:

    Buongiorno. E’ possibile aprire un conto deposito estero con valuta diversa dall’euro ? US dollar o Franchi svizzeri ?
    Grazie

Lascia un Commento