Conti deposito 2015: come scegliere la miglior offerta

In un panorama economico in continua evoluzione è necessario rimanere sempre aggiornati e per quanto riguarda i conti deposito la situazione non cambia. Leggi la seguente guida per saper come scegliere il miglior conto deposito per te e rimanere allo stesso tempo aggiornato sulle ultime notizie e novità.

Il rendimento del conto deposito è sicuro, ma è anche molto soggetto alle condizioni contingenti, quali il costo del denaro, le scelte di politica economica ed i tassi di interesse interbancari. Ma sono proprio queste caratteristiche che lo rendono uno strumento di investimento tra i più adatti a sfruttare le promozioni periodiche, che hanno carattere temporale, ma che allo stesso tempo assicurano poche limitazioni e tassi di interesse interessanti.

Il conto deposito in promozione conviene?

Il grande vantaggio dei conti depositi è legato al tasso di interesse bloccato, soprattutto quando si è di fronte a fasi discendenti del mercato. Spesso per mantenere condizioni buone è sufficiente portare nuova liquidità, così da allungare i vantaggi dei tassi di interesse più elevati, ma a riguardo bisogna fare attenzione ai limiti di somme necessari (che possono variare dai 5 mila ai 50 mila euro), da controllare prima di sottoscrivere una proposta. Molti istituti di credito offrono i propri conti deposito, a titolo promozionale (vedi Offerte e promozioni conti deposito), semplicemente senza imposta di bollo (o meglio facendosene carico)

Come trovare le promozioni sui conti deposito

Ci sono alcuni tipi di banca che periodicamente cercano nuova liquidità, non per sopperire ad un ripristino delle riserve, ma in quanto hanno una elevata spinta verso gli investimenti (spesso genericamente classificate come banche di investimento, anche se si ‘offrono’ alla clientela retail con un buon pacchetto di prodotti).

Questi istituti finanziari propongono, con una certa costanza, promozioni con un tasso di interesse comunque più elevato rispetto alla media del mercato (vedi: Tassi di interesse conti deposito dopo la promozione) . Nella maggior parte dei casi, come accennato, per ottenere una maggiorazione, queste banche richiedono al cliente (anche di vecchia data) un surplus di liquidità fresca anche se, di contro, si ha la certezza di trovare, soprattutto a inizio anno, oppure verso il finire, promozioni attive sui conti deposito. Per le altre banche le ‘offerte promozionali’ avvengono quando si ha il bisogno di ripristinare le riserve, quindi per necessità (come accade per le banche in sofferenza o commissariate), oppure per finanziare altre offerte importanti, come le erogazioni di mutui, od ancora perché bisogna ampliare il numero di clienti.

La scelta di aderire o meno dipende sempre dalle caratteristiche della promozione e dalle proprie attitudini e necessità.

Le notizie sui conti deposito per il 2015: ancora poche novità e promozioni

Il costo del denaro a livelli molto bassi, con l’aggiunta di tassi negativi sui conti deposito Bce, ha portato ad una inevitabile contrazione dei tassi di interesse proposti dalle varie banche. In più c’è stata una forte riduzione della situazione di illiquidità che aveva costretto le banche a cercare di far ‘provviste’ a costi più elevati. Non a caso le banche che mantengono tassi al di sopra del 2% (fino a qualche tempo fa si trovavano situazioni che mediamente stavano sopra un rendimento del 2,5% o 3% sui conti deposito vincolati), sono anche quelle che hanno bisogno di reperire liquidità sul mercato.

Per trovare le promozioni e poter fare un confronto adeguato sulle varie proposte di conto deposito bisogna quindi essere costantemente attenti alle news provenienti dal settore bancario (anche non esclusivamente legate ai conti deposito), che spesso anticipano questo genere di scelta.

Ultimo aggiornamento: 29 aprile, 2015

Pubblicato da

Lascia un Commento